Home

The Beatles Italian Artists Anni 60 Mail  

La "Rivoluzione" sta per cominciare...

The Silver Beatles, da sinistra : John Lennon, George Harrison, Paul McCartney e Pete Best. (1960)

Questo vuole essere il mio omaggio a chi mi ha fatto sognare, a chi ha accompagnato gli anni piu' belli della mia vita con le loro canzoni che mi porter˛ dentro per sempre.

Non ho la pretesa di raccontarvi la storia dei Beatles, c'Ŕ chi lo ha giÓ fatto molto meglio, vorrei solo cogliere e sottolineare alcuni momenti della loro carriera con foto e curiositÓ prese qua e lÓ.

Per la parte musicale ho raccolto, oltre alle basi midi di tutte le loro canzoni, i testi e per chi ama cantare col pc, utilizzando il karaoke, moltissime basi in formato kar eseguibili con diversi programmi come il vanbasco, programma eccellente e free  http://www.vanbasco.com/  vi servirÓ per ascoltare le basi midi che troverete navigando nel sito.

 
 
Dall' Album di famiglia : John, George, Paul e Ringo bambini.

Cominciava alla fine degli anni 50 la grande avventura dei ragazzi di Liverpool con il complessino "scolastico" di  John Lennon i Quarrymen...un complessino come tanti, con attrezzature scarse quanto le conoscenze musicali e strumentali ma con una gran voglia di fare cose nuove.

Fu cosý che John Lennon conobbe Paul McCartney che a sua volta port˛ nel gruppo un suo compagno di scuola, un certo George Harrison. I tre erano chitarristi solisti in erba e doveva passare ancora del tempo prima di incontrare il quarto beatle Ringo Starr.

                                                                                                               The Quarrymen

Nel 1959 lasciarono tutti e tre la scuola e si guardarono intorno alla ricerca di un bassista e di un batterista per completare il complesso, finirono in Scozia per un tour organizzato da un imprenditore di Liverpool con Pete Best alla batteria ed un certo Stuart Cliffe al basso e con un nuovo nome Silver Beatles.

Al ritorno dalla Scozia ebbero un ingaggio per Amburgo in Germania all'Indra Club un locale che mise alla prova il gruppo...una clientela fatta di teppisti che amavano litigare e bere birra piu' che ascoltare musica.

 

Dovettero lasciare Amburgo perchŔ per le leggi tedesche, non avendo George ancora 18 anni, non potevano esibirsi nei locali pubblici; tornarono a Liverpool e qui si esibirono nei maggiori locali della cittÓ riscuotendo qualche successo sopratutto al Cavern Club, un locale dove si suonava Jazz. Poi il ritorno ad Amburgo, Stuart lasci˛ il gruppo e Paul pass˛ alla chitarra basso; fu allora che nacque la moda dei capelli a caschetto che doveva poi contraddistinguerli per molto tempo ancora e fu allora che decisero come nome definitivo del gruppo The Beatles.

                                                                                                               Al Cavern Club

Intanto il gruppo aveva preso l'assetto definitivo Pete Best, il batterista era stato sostituito da Ringo Starr e il manager che aveva fiutato l'affare-evento era un certo George Martin.

Ma il fenomeno mondiale doveva ancora esplodere...e fu nel 1962 con una serie di provini presso le grandi case discografiche come la Decca (qui and˛ male) e la Emi che incominciarono a fare sul serio : esce con l'etichetta Emi il primo 45 giri dei Beatles, Love me do e P.S. I love you (Settembre 1962).

                                                                                                               1962

Ora vorrei percorrere la carriera musicale dei quattro di Liverpool tralasciando i dettagli ed evidenziando solo quelli aspetti che furono determinanti ai fini del loro successo. Ho scelto di andare per ordine cronologico, legando gli anni all'uscita dei loro successi.

 

 

Home

The Beatles Italian Artists Anni 60 Mail